Navigation Menu

Cambio di stagione autunnale, come superare il senso di malessere

Cambio di stagione autunnale, un momento cruciale che il nostro corpo vive tra ottobre e novembre.

Il periodo del cambio di stagione viene sempre vissuto come un momento di transizione ed è spesso accompagnato da un diffuso senso di malessere e spossatezza.
In questo tempo dell’anno vi è il passaggio cruciale dalla stagione estiva, calda e luminosa, alla stagione invernale, fredda e malinconica.
È l’autunno a segnare questo cambiamento, con le giornate che diventano sempre più corte, l’aria che diventa più fresca e la ritrovata voglia di vivere l’accoglienza della propria casa.

Tra ottobre e novembre tipicamente si riscontrano numerosi sintomi attribuibili proprio a questa fase di passaggio.
Maggiore senso di stress, disturbi del sonno – che si manifestano o con un eccessivo senso di stanchezza o con episodi di insonnia – primi episodi influenzali sono solo alcuni dei disturbi che affliggono un numero elevato di individui tra ottobre e novembre.

Il cambio di stagione autunnale, però, è anche il momento in cui fare un bilancio dell’anno che sta per finire e pianificare.
Così, se da un lato ci sentiamo spesso stanchi e svogliati, dall’altro le aspettative che riponiamo nel futuro ci portano a mettere in cantiere nuovi progetti.

Cambio di stagione autunnale, come prendere il meglio

 

Prendere il meglio e superare i malesseri legati a questa stagione è possibile.

  • Trova del tempo per te

    Se ti senti stressato e vivi con un senso di sopraffazione i normali avvenimenti della tua vita quotidiana, allora è il caso di trovare maggiore tempo per te stesso. In una società iper connessa, dove è difficile staccare e dove tutti siamo sempre reperibili, dedicare dei momenti ad uso esclusivo del proprio benessere è un vero e proprio lusso. Che può molto sulla qualità della vita

  • Impara a respirare profondamente

    Il respiro è un’azione incondizionata che il nostro corpo compie senza che ce ne rendiamo conto. Tuttavia, porre l’attenzione sul modo in cui respiriamo ed imparare a respirare in modo più profondo, attento e consapevole è un passo importante verso il benessere. La respirazione, infatti, è in grado di svolgere un’azione di controllo e scarico dello stress importantissima.

  • Pratica attività fisica

    Quando pratichiamo uno sport o dell’attività fisica diminuiscono i livelli dell’ormone dello stress, il cortisolo, a vantaggio delle endorfine. E Proprio queste ultime sono le responsabili del senso di appagamento e benessere.
    Praticare un’attività fisica è sicuramente un modo per contrastare il senso di spossatezza dei mesi autunnali e porta una ritrovata voglia di fare dagli effetti positivi sull’umore.

  • Gli alleati a tavola

    La stagione autunnale è ricca di preziosi alleati che possiamo consumare a tavola, capaci di aiutare le difese immunitarie. Raffreddamenti, tosse, prime influenze possono essere contrastate anche nel piatto. Grazie soprattutto ai frutti e alle verdure ricche di vitamine tipiche di questo periodo.
    Non solo gli agrumi, grandi classici della tavola invernale, ma anche melagrane, kiwi e cavoli che assicurano una scorta di vitamina C.
    In autunno torna la voglia di consumare tisane calde. Prova ad aggiungere delle spezie per trasformarle in bevande amiche della tua salute. Lo zenzero, ad esempio, è un antibatterico naturale e la cannella è in grado di svolgere un’azione antiossidante e aiuta a tenere a bada i livelli del colesterolo.

Condividi questo articolo!


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


NO: PEG, parabeni, alcohol, SLS, SLES, petrolatum, colourants, silicons

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!